LHASA, EVEREST E IL KAILASH

CUL-TIB-06-LHASA-EVEREST-KAILASH

Da Lhasa al Everest e Kailash fino a Kathmandu!



16 giorni overland da Lhasa al Everest e Kailash. 

Un viaggio straordinario dal Nepal al Tibet.  La valle e città di Kathmandu, nonostante il caos, stupisce ancora con i suoi numerosi templi e piazze.  Vi immergerete nella cultura in attesa dei visti e permessi. Il volo oltre l’Himalaya vi  regala un panorama unico sui ottomila Shishapangma, Cho Oyu,Everest, Lhotse, Makalu e Kanchenjunga e le centinaia di altre altissime vette prima a scendere al aeroporto di Lhasa. Qui a quota 3600 m si respira la fusione della Cina moderna  e della cultura tibetana, che nonostante tutti i problemi, arrichisce e unisce il popolo del tibetani. Si visitano i luoghi importanti di Lhasa, Gyantse e Shigatse prima di raggiungere l’Himalaya, attraverso dei passi che superano i 5000 metri. Letteralmente ai piedi dell'Everest o Chomolongma si trova il più alto monastero abitat tutto l'anno sul mondo, Rongphu a quota 4910 m immerso in un ambiente surreale.

Lasciate il "tetto del mondo"  bypassando il stupendo lago di Paiku Tso e lo Shishapangma prima di raggiungere il Tsang po, il fiume sacro del Tibet a Saga. Da qui si costegga l'Himalaya fino al lago sacro di Manosarawar, ai pendii del monte Kailash, meta e centro religioso importantissimo per diverse religioni, Indù, buddisti, Bon-po, Jainisti e lamaisti.

Vi agguingerete ai pellegrini nel compiere la sacra cirbumbalazione o kora con nostro trekking , per altri pellegrinaggio,  che porta oltre il passo di Drölma-La,  5600 m, costituendo una delle maggiori esperienze che un viaggiatore può fare nella sua vita in Asia.

Dopo questa unica esperienza, aiutata dal lungo acclimatamento, rientrerete su stesso percorso per Saga ma deviando verso Sud scenderete per Kiyrong letteralmente verso il Nepal verdeggiante con un ultima tappa dalla frontiera Tibet/Nepal su stradine piccole fino a raggiungere la valle di Kathmandu, dove trova sua fine questo viaggio straordinario forse con una bella doccia!

More details


SCHEDA TECNICA

Importante da sapere in breve.

 

Minimo partecipanti: da 4 persone

Stagionalità: da metà aprile a fine ottobre.

Partenze individuali: tutti i giorni su richiesta

Partenze di gruppo: non previste 

Massima altitudine:  5630 m

Adatto a: escursionisti con un minimo di spirito di adattamento

Pernottamenti: alberghi, Guest House semplici e campi tendati

Guida/e: tibetana parlante inglese

Pasti inclusi: prima colazione e vitto pieno nei campi tendati

 

ITINERARIO DI VIAGGIO

Pasti inclusi: C = colazione P = pranzo C = cena

 

01°

giorno

Arrivo in Lhasa con volo o treno

 

 

Arrivo in Lhasa con il treno oppure volo (Gonggar Airport, 3570 m). Dopo l’atterraggio e lo svolgimento delle formalità, incontro con la vostra guida (munita di cartello con vostro/nostro nome), trasferimento per Lhasa (3650 m, ca. 62 km, ca 1 ora di viaggio) e sistemazione nelle camere previste. Con arrivo in treno, trasferimento in albergo. Consigliamo riposo in alloggio o breve passeggiata per l'acclimatamento all'altitudine, la guida è a disposizione fino la cena. 

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/-/-

02°

giorno

Lhasa-Potala-Norbulingka-Barkhor-Ramoche-Jokhang

 

 

Prima colazione. La mattina si visita l’enorme palazzo del Potala, anche patrimonio universale UNESCO, che sovrasta la città. Il palazzo con ben 13 piani ed una altezza compessiva di 117 m e larghezza di oltre 400 m contine oltre 1000 stanze ed era fino al 1959 sede del governo (Kashang) e dei Dalai Lama. La visita del Potala (purtroppo) oggi giorno è molto ristretta per accomodare tutti visitatori: la durata della visita è regolata ad un ora e solo possibile con prenotazione e limitata ad ca. un ora nel complessivo. Dopo il Potala visiterete i palazzi e giardini del Norbulingka fondato nel 1755 dal VII Dalai Lama come residenza estiva per i Dalai Lama (dal 1780 fino al 1959). Ogni anno si tiene qui il Sho Dun o Shonton Festival, oggi il Norbulingka fa parte del patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Nel pomeriggio visita del centro storico del Barkhor, dove si visita lo splendido monastero-tempio dello Jokhang, il tempio più importante del Tibet, fondato dal re mitico Songtsen Gampo nel 652 e dedicato a Jowo Rinpoche e il tempio di Ramoche, costruito nella stessa epoca del Jokhang e considerato il secondo più sacro tempio di Lhasa con il suo collegio tantrico del Gyuto Tratsang.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/-/-

03°

giorno

Lhasa-Deprung-Nechung-Sera-Pabongka

 

 

Prima colazione. La mattina si visita l’impressionante città monastica di Drepung (fondata nel 1416) e sede dei Gelupka (“berretti gialli”) che prima del 1959 fù il più grande monastero del Tibet e del vicino tempio di Nechung, fino al 1959 sede dell’Oracolo di stato tibetano, che contiene affreschi considerati fra i più belli del Tibet. Nel pomeriggio si visita la città monastica di Sera (Se ra Theng chen gling, 'Siepe di Rose'), fondata nel 1419, da Jamchen Chojey (Sakya Yeshe) discepolo di Jhe Tsongkhapa, fondatore della scuola Gelug-pa, dove ogni pomeriggio si può assistere ai famosi dibattiti filosofici dei monaci. Pabongka, il "palazzo in pietra gigante" a ovest di Sera, risale al  7 ° secolo. Il re tibetano Trisong Detsen, Guru Rinpoche hanno meditato qui e il monaco Thonmi Sambhota avrebbe qui inventato l'alfabeto tibetano.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/-/-

04°

giorno

Lhasa-lago Yamdrok Tso-Karo La-Gyantse

 

 

Prima colazione. Dopo la colazione lasciamo Lhasa per tornare al fiume Tsang-po a Chusung, per risalire le numerevoili serpentine al passo Khamba La (4794 m), da dove si gode un panorama mozzafiato sul lago Yamdrok Tso e le montagne dell'Himalaya. Si scende al lago per costeggare le rive fino a Nagartse, dove si devia brevemente per visitare il monastero di Samding, fondato nel XII secolo e dal 1472 sede di Samding Dorji Phagmo, consorte della divinità arrabbiata Heruka, che è stata la più alta incarnazione femminile nel Tibet ed è l'unico monastero del Tibet che ha femmina come abate. La presente Dorji Phagmo è residente a Lhasa e detiene una posizione significativa nell'Associazione Buddista tibetana centrata a Lhasa. Nel pomeriggio continuerete lungo il lago fino a risalire il valico del Karo La (5010 m), spettacolarmente racchiuso tra Ralung Ri (6236 m) e Nozing Khang Sa (7223 m). Da qui si scende per  Gyantse (3900 m, 395 km, ca. 7 ore di viaggio), un tempo centro di controllo delle carovane dirette in Bhutan e Sikkim.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/-/-

05°

giorno

Gyantse-Shalu-Shigatse

 

 

Prima colazione. Dopo la colazione si visiterà lo stupa monumentale Gyantse Kumbum, costituito da più piani progettati secondo una planimetria mandalica arricchita su 4 piani con 108 capelle piene di statue ed affreschi e il monastero Palkor Chode accanto, fondato nel 15° secolo. Tempo permettendo, la il centro storico merita una sgambata dove ancora regna l'atmosfera di un centro antico tibetano.

prosegue per Shigatse (3860 m, 90 km, ca 2 ore di viaggio), ma una breve deviazione (5 km) ci porta prima al monastero di Shalu, fondato nel 1040 da Chetsun Sherab Jungnay e che preserva meravigliosi affreschi ed unici. Qui furono editi nel XIII secolo i 227 volumi del Canone Buddista Tibetano e un tetto in stile cinese, unico fra i molti monasteri del Tibet centrale. Si prosegue per Shigatse dove visiterete la grandiosa città monastica di Tashi Lhunpo, ricco d’inestimabili tesori, che fu fondato dal primo Dalai Lama, Gendun Drup nel 1447. Questo complesso monastico è la residenza tradizionale della seconda carica politico-religiosa del Tibet, il Panchen Lama, capo sprituale della setta dei Nyngmapa.

Pernottamento in Hotel.

Pasti : C/-/-

06°

giorno

Shigatse – Nartang - Sakya - Gyatso la - Shegar

 

 

Prima colazione. La mattina si visita il monastero di Nartang, che risale al XII secolo e contiene una preziosa raccolta di matrici di legno del Canone Buddista Tibetano. Il monastero di Sakya, edificato tra il 1268 e il 1365, tra i più interessanti del Tibet. Solamente nel 2003 si scopri la grande bliblioteca di Sakya, contenente almeno 84000 volumi, molti dei quali non toccati per centinaia di anni. Oltrepassando il Gyatso La (5220 m) entriamo nella catena Himalayana per raggiungere Shegar (4300 m, ca. 240 km, ca. 4 ore di viaggio).

Pernottamento in hotel semplice

Pasti : C/-/-

07°

giorno

Shegar - Rongphu - Everest Base Camp View Point  - Rongphu

 

 

Dopo la colazione visita del vicino monastero di Shelkar Choede, fondato nel 1266 e parte del Shegar Dorje Dzong ("cristallo bianco") Dzong, spettacolarmente arroccato al monte.  Dopo la visita del monastero, si devia dalla strada principale per entrare nel Parco Nazionale Chomolongma. La strada si snoda sul passo del Pang La (5200 m), che offre un panorama davvero mozzafiato su Makalu (8481 m), Lhotse (8516 m), Everest, Cho Oyu (8210 m) e fino al Shisha Pangma (8013 m). Si scende nella valle che porta al monastero di Rongbuk (fondato nel 1927, 4920 m, ca. 80 km, ca. 2 ore di viaggio). Visita del monastero che una volta ospitava fino a 500 monaci e con I mezzi della amministrazione del parco nazionale, si visita l’area dell’Everest Base Camp view point (5150 m) oltre il quale non si può andare senza permesso di scalare il monte stesso!  L’Everest o meglio Chomolongma si presenta con la sua spettacolare parete Nord, alta oltre 3500 metri!! Per chi desidera, è possibile dormire nella tendopoli estiva dei nomadi poco oltre Rongbuk, ma si è pregato di avvisarci prima di partire in viaggio.

Pernottamento in Guest House semplice o campo tendato fisso

Pasti : C/-/-

08°

giorno

Rongphu Tingri - Paiku Tso - Saga

 

 

Dopo la notte più alta e certamente memorabile potete godere l'alba sull'Everest dal monastero più alto del mondo…. (in caso non si avesse fatto l'escurione al Everest Base Camp view point il giorno precedente, si fa oggi). In tempo utile si riparte salutando questo luogo remotissimo e affascinante, dove solo pochi umani resistono tutto l'anno, anche d'inverno! Riento per il passo Pang La che nuovamente regala (con bel tempo) stupendi panorami prima di reintrare sull'Friendship Highway per giunggere Tingri lasciando poi la Friendship Highway passando il lago Paiku Tso (4340 m) e accompagnato dai panorami dello Shisha Pangma (8013 m) si raggiunge Saga (4600 m, 280 km,  circa  6 ore di viaggio) sulle rive del fiume Tsang po.

Pernottamento in Hotel semplice/Guest House.

Pasti : C/-/-

09°

giorno

Saga - Maylum La- Manosarawar - Chiu Gompa

 

 

Prima colazione. Giornata di trasferimento lungo l’altopiano tibetano, accompagnati dagli indimenticabili panorami della catena himalayana, si prosegue per Paryang e, superato il passo Maylum La (5216 m), si presenta davanti agli occhi lo spettacolare scenario della piana di Barkha con gli stupendi laghi sacri Manosarovar e Rakas Tal. Raggiungiamo infine il lago di Manosarovar e il monastero di Chiu Gompa (4575 m, ca. 340 km, ca. 6-7 ore di viaggio), posto su di un colle che domina i laghi e che permette un panorama mozzafiato sul  monte Kailash.

Pernottamento in Guest House semplice.

Pasti : C/-/-

10°

giorno

Chiu Gompa – Gossul Gompa - Gurla la - Chiu Gompa

 

 

Prima colazione. Oggi prevediamo un escursione a Sud del lago fino a Gossul Gompa, uno dei monasteri che circondano il lago prima di salire verso il passo del Gurla La (ca. 5000 m) ai piedi del Gurla Mandatha (7694 m), da dove si gode un stupendo panorama sul lago e sul sacro Kailash e riento per Chiu Gompa.

Oppure, sempre secondo la situazione in loco e a completa discrezione della guida che si informa in merito, si prosegue per Darchen (4750 m, ca. 40 min di viaggio), punto di partenza del pellegrinaggio attorno alla montagna sacra e escursione per Gyandrak Gompa (ca. 4900 m, 3 ore complessive). Qui si trova uno dei più sacri luoghi della regione dove ammirare la sacra montagna, il panorama sulla Kora interna e i due monasteri, guardiani della Kora interna. Ricordiamo che le autorità solitamente non permettono, ma chiedendo avvolte permettono la visita di Gyandrak Gompa.

Pernottamento in Guest House semplice.

Pasti : C/-/-

1

giorno

Chiu Gompa-Tarboche-inizio Trek-Chukku Gompa-Dira Puk Gompa

 

 

Pensione completa. La mattina trasferimento ancora per la vicina Tarchen, da dove parte il trekking o meglio la Kora (pellegrinaggio) attorno il sacro monte, accompagnati dai panorami stupendi dell’Himalaya nepalese ed indiano prima di raggiungere con una salita graduale lungo il fiume Lha Chu il monastero sacro di Chukku Gompa (4820 m) e poi arrivare al cospetto della parete nord del Kailash, dove si trova il piccolo monastero di Dira Puk Gompa (5050 m, ca. 5 ore di cammino), dove si apre la famosa vista sul monte sacro dal lato nord.

Pernottamento in Guest House semplice.

Pasti : C/P/C

12°

giorno

Trek Dira Puk Gompa - Drolma La - Zutulpuk Gompa

 

 

Pensione completa. Oggi affrontiamo il tratto più impegnativo della Kora con la salita verso il passo di Drolma La (5660 m.), transitando fra alcuni laghetti, e appena prima del valico i pellegrini usano lasciare qualcosa di personale come simbolo della propria morte e della rinascita ad una nuova vita più spirituale. Raggiunto il passo con la sua infinità di bandiere di preghiera che si agitano nel vento, iniziamo la discesa sull’altro versante passando al lago sacro Yokmo Tso e fino alle pianure della valle sottostante dove ritroviamo mandrie di yak al pascolo. Ancora uno sforzo ed eccoci al monastero di Zutulpuk Gompa (4835 m), costruito nel luogo dove venne a meditare Milarepa.

Pernottamento in Guest House semplice.

Pasti : C/P/C

13°

giorno

Trek Zutul Phuk Gompa – Trungto - Zhongba

 

 

Prima colazione. Oggi terminiamo la nostra “kora” intorno al Kailash con un breve cammino fino a Trungto (ca. 4700 m, ca. 3 ore di cammino), per rientrare con il nostro mezzo sulla stessa strada iltre il Maylum La (5216 m)  fino a Zhongba (Old Tadrun, 4300 m,  ca. 330 km, ca. 5 ore di viaggio). Qui nel vicino monastero di Tadrun, Tadrun Tse si era fermato Heinrich Harrer durante la fuga dai inglesi. 

Pernottamento in Guest House semplice.

Pasti : C/-/-

14°

giorno

Zongba - Saga - Dargyeling - Kiyrong

 

 

Prima colazione. Passiamo nuovamente a Saga e poco dopo passiamo al monastero di Dargyeling  che visiteremo prima che ci dirigiamo verso Sudest passando al Shisha Pangma (8027 m), l'unico ottomila interamente in Tibet e allo stupendo lago di Paiku Tso prima di raggiungere Dzongkha (Gyirong, 4040 m, 380 km, ca. 6-7 ore di viaggio), nella valle del Kyirong Tsangpo, la "valle della felicità" con un clima molto mite per il Tibet, incastonato dal Shisha Pangma, Langtang e Ganesh Himal.

Pernottamento in albergo semplice o Guest House.

Pasti: C/-/-

15°

giorno

Kyirong-Dunche-Kakani-Kathmandu

 

 

Dopo aver svolto le formalità di passaggio frontiera, l'assistente nostro in forniera, assieme alla guida tibetana assicurano un passagio senza grandi complicazioni di frontiera. Dal lato nepalese vi attende la Jeep che vi porterà seguendo la strada sterrata lungo la valle del Trisuli fino a Dunche e la piccola cittadina di Trisuli. Da qui la strada è molto più piacevole essendo asfaltata. Ancora un ultima salita vi porta oltre il passo di Kakani (2030 m), dove, con bel tempo si puo ancora godere dei stupendi panorami sull'Himalaya, prima che si discende nella valle di Kathmandu (1340 m, 180 km, 8-10 ore di viaggio) dove nell'alloggio prenotato certo una calda doccia sarà molto apprezzata!

Pernottamento in albergo.

Pasti: B/-/-

16°

giorno

Kathmandu – fine o estensione viaggio

 

 

Prima colazione. Camere riservate fino a mezzogiorno. Giornata a disposizione per gli ultimi acquisti, per ritornare in centro e per preparare i bagagli. In tempo utile, trasferimento dall’alloggio in aeroporto per l'imbarco e fine dei nostri servizi. Oppure estensione viaggio secondo le vostre indicazioni.

Pasti : C/-/-

 

INCLUSO E NON INCLUSO

Dettagliatamente descritto nell'offerta da richiedere.

 

Incluso di base:

Assistenza telefonica in lingua italiana 24 su 24 durante il viaggio

Guide e staff qualificati per le attività previste

Trasporto del bagalio personale con Yak/ponies (in trekking)

Trattamento come indicato nell'itinerario di ogni giorno

Trasferimenti terra con mezzi privati in base al numero di partecipanti

Pernottamenti com indicato giornalmente

Entrate per le visite e permessi neccessari

Svolgimento delle formalità localmente neccessarie (permessi ecc.)

Permessi di viaggio Tibet

Ottenimento del visto per la Cina se arrivo dal Nepal

 

Non Incluso di base:

Voli internazionali

Assicurazione viaggio dei partecipanti

Volo Ngari - Lhasa (supplemento)

Visto Cina (ottenibile nel vostro paese di residenza)

Supplementi prenotabili con noi:

Guida parlante italiano 

Supplemento singola

Pensione completa  

 

VARIAZIONI

Questo viaggio si può inizare sia arrivando dalla Cina (Pechino, Chengdu ecc.) con il "treno delle nuvole" oppure in volo o dal Nepal volando da Kathmandu a Lhasa o in una combinazione fra Cina e Nepal: alla vostra fantasia non ci sono limiti! Inoltre è possibile proseguire da Guge a Siquanhè (Ali) da dove rientrare in volo a Lhasa.

 

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

A persona e in Euro. Dettagliatamente descritto nell'offerta da richiedere.

Valide fino al 31 dicembre 2018.

 

Da aprile al 30 giugno 2018 a partire da:

Base 8 partecipanti 2332 Euro

Base 4 partecipanti 2941 Euro

 

Dal 01 luglio al 31 ottobre 2018 a partire da:

Base 8 partecipanti 2478 Euro

Base 4 partecipanti 3146 Euro

 

Supplemento singola: 364 Euro

 



Vai al calendario delle partenze di gruppo

Viaggi informato con le nostre guide al paese

Personalizza il tuo viaggio, compila il modulo cliccando qui


Puoi prenotare questo viaggio con noi oppure tramite la tua agenzia di viaggio di fiducia che ti può anche aiutare per ottenere i visti (ove neccessari), i voli e l'assicurazione di viaggio da aggiungere (se non conosci agenzia, contattaci).


RICHIEDI L'OFFERTA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

13 Altri viaggi nella stessa categoria