IL MISTERIOSO EST DEL BHUTAN

CUL-BUT-10-BHUTAN-TOTAL

IL MISTERIOSO EST DEL BHUTAN


Viaggio individuale di 17 gg. alla scoperta di cultura, arte e tradizioni nel remoto e affascinante Bhutan orientale.

 

Il Bhutan, il Regno del drago tonante riserva molte sorprese per il viaggiatore con tempo. Questo viaggio secondo noi è forse il più completo per una visita del Bhutan. Si parte da Paro, dove è situato l’unico aeroporto, toccando i luoghi più interessanti sia del Bhutan occidentale, sia tra i monti della zona centrale del paese a Bumthang, come "l'estremo est" di Mongar, Trashigang e Chorten Kora. Dopo valicato il passo del Dochu La si giunge a Punakha, il meraviglioso Dzong sede invernale del corpo monastico e del Je Khempo, l'abate capo del Bhutan e si prosegue valicando il passo del Pele fino a Trongsa, un paese immerso tra foreste pristine dominato da un imponente Dzong.

 

Da Trongsa si entra in Bumthang, dove ci si immerge nei siti più antichi delle tre valli di Chumey, Choekhor e Tang. Oltre Jakar la strada è ancora più spettacolare, con il passo Thrumshing La che supera i 3700 metri e porta nel remoto Bhutan orientale, dove si trovano Mongar, Trashigang e lo Dzong di Tashi Yangtse. Dall'estremo est, da Trashigang, si rientra a Paro passando per la valle di Phobjikha.

 

Vivrete un viaggio straordinario e unico, con tante escursioni e visite poco battute, per concludere a Thimpu e Paro, con visite che includono Taktshang, il "nido della tigre" di Guru Rimpoche...

 

More details


Richiedi il programma dettagliato con il modulo a lato o a fine pagina.

 

SCEDA TECHNICA

 

Stagionalità: tutto l'anno, migliori da ottobre a maggio

Partenze individuali personalizzabili: tutti i giorni su richiesta

Attività principali previste: trekking, tour, visite culturali

Massima altitudine: 3200 m

Adatto a: escursionisti con spirito di adattamento

Guida/e: parlante italiano e inglese

Pernottamenti: alberghi

Pasti inclusi: prima colazione in Nepal e pensione completa in Bhutan

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

A persona e in Euro. Dettagliatamente descritto nell'offerta da richiedere.

 

Alta stagione (mar-apr-mag-set-ott-nov)

Base 4 partecipanti 4048 Euro

Base 2 partecipanti 5051 Euro

 

Bassa stagione (dic-gen-feb e giu-lug-ago)

Base 4 partecipanti 3690 Euro

Base 2 partecipanti 3813 Euro

Supplemento singola: 354 Euro

 

PROGRAMMA PREVISTO

Codice tour | CUL-BUT-10-BHUTAN-TOTAL

Pasti inclusi -/-/- | C= colazione P= pranzo C= cena

 

 

01°

giorno

Arrivo in Paro e visite

 

 

Secondo il piano volo, trasferimento in aeroporto e volo per Paro (2340 m). Durante il volo lungo l’Himalaya si possono ammirare Cho Oyu (8210 m), Everest (8848 m), Lhotse (8516 m), Makalu (8463 m), Kanchenjunga (8586 m) e il sacro monte del Bhutan, il Jomolhari (7314 m).

Giunti a Paro, disbrigo delle formalita e sistemazione in albergo.

Tempo permettendo, si visita la piccola cittadina ai piedi del Paro Rimpung Dzong (fortezza monastica e amministrativa) o si completa la giornata con una piacevole passeggiata di circa un’ora che porta al villaggio e al tempio di Drangchok.

Pernottamento in hotel.

Pasti : -/P/C

02°

giorno

Trasferimento Paro–Simthoka-Dochu-La-Phunaka

 

 

Dopo colazione, si parte in vettura per Phunaka (1230 m, 145 km. ca. 4,5 ore di viaggio) e prima di raggiungere Chunzom, alla confluenza dei fiumi di Paro e di Thimphu, ci si ferma al monastero Tachogang, “il tempio del cavallo eccellente”, costruito dal Gyalpo Thangthong, costruttore di 58 ponti sospesi con catene di ferro fra Tibet e Bhutan, alcuni dei quali ancora in uso, e si visita il Dzong di Simthoka, il primo Dzong, costruito nel 1629 da Shabdrung Ngawang Namgyal, un abate proveniente da Ralung, in Tibet, che pose le basi della struttura religiosa e politica del Bhutan, contenente 300 bassorilievi in ardesia dipinta raffiguranti santi e filosofi. Si prosegue per il passo Dochu-La (3088 m), che con bel tempo offre un panorama sull’Himalaya dal Masagang (7158 m), Tsendagang (6960 m), Terigang (7060 m), Jejegangphugang (7158 m), Kangphugang (7170 m), Zongphugang (7060 m) fino al Gangkar Puensum (7570 m), la vetta più alta del paese e il monte più alto ancora inviolato dall’alpinismo. Si scende nella fertile valle di Phunaka attraversando fitte foreste. Giunti nella valle, una breve caminata (ca. 30 min) da Lobesa porta al tempio della fertilità di Chimi Lhakhang, posto in cima ad una panoramica collina che sovrasta il fiume di Phunaka, fondato dal grande Lama Drukpa Kunley, “l’illuminato pazzo” il cui emblema fallico adorna l’ingresso di molte case rurali. Terminata la visita si prosegue per Phunaka, fino al 1955 capitale del Buthan, e sistemazione in albergo.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

03°

giorno

Phunaka – Samadinkha - Phunaka

 

 

Dopo la colazione scopriremo la valle con una facile escursione lungo il fiume Mo Chu fino al villaggio di Samadinkha (ca. 1200 m, ca. 8 km, ca. 2-2,5 ore di cammino). Le tipiche case locali e le risaie invitano a un passo lento per godersi la vita del luogo. Nel pomeriggio visita del Punakha Dzong, costruito nel 1637 da Shabdrung Ngawang Namgyal, considerato il fondatore del Bhutan. Il Phunaka Dzong, con i suoi tre cortili interni oltre ai templi, tra cui il Machey Lhakhang dove si trova il corpo di Shabdrung Ngawang Namgyal e di Pema Lingpa, è considerato il più bello del Bhutan ed è la sede invernale del Jhe Khenpo con il suo corpo monastico.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

04°

giorno

Punakha – Wangduephodrang – Chendebji - Trongsa

 

 

Dopo la colazione si parte per il Wangduephodrang Dzong, distrutto da un incendio il 24 giugno 2012 ed in fase di ricostruzione, prima di giungere al successivo valico, il Pelela La (3400 m) ), confine geografico e culturale tra est e ovest del paese che porta verso il Bhutan centrale, remoto, affascinante e misterioso. Uno stop lungo la strada al Chendbji Chorten, costruito nel 18° secolo dal Lama Shida in stile nepalese, con gli occhi del Bhudda dipinti che guardano ai quattro punti cardinali prima di arrivare alla cittadina di Trongsa (2120 m, 142 km, ca. 4-5 ore di viaggio), sede della famiglia reale, che si presenta con il Tronsga Dzong e il Ta Dzong sulla cresta della collina. Sosta in un punto panoramico per vedere l’imponente Dzong dalla parte opposta della vallata prima della visita della pittoresca cittadina e allo Dzong.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

05°

giorno

Trongsa - Bumthang

 

 

Oltrepassando il valico dello Yontong La (3425 m) si attraversano fitte foreste di abeti che lasciano il posto a pini, bambù e coltivazioni di grano saraceno, orzo e patate man mano che si scende nella valle di Bumthang, nome dato ad un complesso di 4 valli: Chunmey, Choskhor, Tang e Ura per giungere infine a Jakar (2580 m, 68 km, ca. 1,5 ore di viaggio), nella valle di Choskhor, la “capitale” della valle. La valle di Bumthang ha la maggior parte dei monasteri sacri presenti nel paese ed è considerata il “cuore del buddhismo” in Bhutan.

Nel pomeriggio si visita lo Jakar Dzong, il “castello dell’uccello bianco” che ospita il centro amministrativo, l’ordine monastico e l’istituto privato Karchu Dratshang retto da sua eminenza Namkai Ningpo Rinpoche, dove c’è forse anche l’opportunità di assistere alla cerimonia di preghiere ed anche alla sessione di dibattito dei monaci.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

06°

giorno

Bumthang e visite

 

 

Dopo colazione si visitano il Zangdopleri Lhakhang costruito dalla Grande regina madre ed il complesso di Kurjey Lakhang, considerato uno dei siti più sacri del Bhutan, fondato nel 1652 nel luogo, intriso di leggende, dove Guru Rinpoche lasciò impressa su una roccia l’impronta del proprio corpo, e Tangbi, dove si trova anche un interessante villaggio che si raggiunge con una passeggiata di 20 min. che inizia poco oltre il monastero di Kurjey. Si visitano poi il Konchogsum Lhakhang ( “tempio dei tre Buddha” ) che risale al VI o VII sec., famoso per la sua campana i cui rintocchi  pare si sentissero fino a Lhasa, il Jampa Lhakhang, costruito nel 659 dal re tibetano Songtsen Gampo, uno dei 108 edificati del re per domare l’orchessa del Tibet, e si dice essere posizionato sul ginocchio sinistro del demone. E’ considerato il più antico sito buddista del Bhutan, costruito pochi anni prima del Kyichu Lakhang di Paro.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

07°

giorno

Bumthang Tang - Ugyen Choeling- Mebartsho - Bumthang

 

 

Escursione nella valle di Tang (33 km, ca. 1 ora di viaggio e passeggiata di ca. 40 min.) al palazzo di Ugyen Choling, una casa nobiliare del XIV secolo, contornata da un villaggio stupendo. Rientro per Jakar passando al lago sacro Mebartsho, il “lago infiammato“, dove nel 15° secolo il venerato saggio Terton Pema Lingpa avrebbe compiuto numerosi miracoli, e dal monastero di Ta Rimpoche, costruito di fronte a una grande roccia dove meditava Guru Rimpoche. Tempo permettendo ci si reca a visitare il villaggio e il tempio di Paker, posti all'imbocco della valle di Chumey. Sopra Paker si trova poi il monastero di Nyimalung, dove è molto piacevole salire a piedi (c.a. 20/30 min.), una stradina sterrata consente, a chi preferisce, di arrivare anche in auto.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

08°

giorno

Bumthang – Ura – Thrumshing la - Mongar

 

 

Il viaggio di oggi include una delle strade più spettacolari del Bhutan, in direzione di Ura, bellissimo villaggio che visiteremo, come il vicino monastero di Sumthrang. Si prosegue sul passo carrabile più alto del paese, il Thrumshing La o Urala (3750 m, ca 1 ora di viaggio), da dove si gode uno stupendo panorama sull’Himalaya. Si scende per Sengor, passando vicino a diverse cascate lungo il percorso fino al fiume Kurichu, per risalire a Mongar (1600 m, 198 km, ca. 7 ore di viaggio). Vista del Mongar Dzong, ricostruito nel 1953 su comando del terzo re Jigme Dorje Wangchuck ed oggi abitato da 60 monaci. I suoi quattro Lakhangs (capelle) si stringono attorno all’antica torre originale. Mongar è abitato dalle minoranze dei Tshanglas e Kurtoeps, distintamente diversi dal resto della popolazione del Bhutan.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

09°

giorno

Mongar - Drametse -Trashigang

 

 

La mattina prosegue il viaggio verso sudest, passando dal monastero di Drametse (2400 m), il monastero storicamente più importante dell’est del Bhutan, fondato nel XVI secolo da Ani Cheten Zangmo e, per la sua importanza culturale-religiosa, anche patrimonio UNESCO. La danza tipica Drametse è popolare in tutto il paese durante le feste dei Tsechu. Dopo la visita proseguirete per Trashigang (1100 m, 92 km, ca. 3 ore di viaggio).

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

10°

giorno

Trashigang-Trashi Yangtse-Trashigang (52Km. 2.30hrs)

 

 

La strada per Tashi Yangtse serpeggia verso nord e transita dal bel tempio di Gom Kora, costruito in uno dei luoghi dove meditò Guru Rimpoche; vi risiede una piccola comunità di monaci. I panorami verso Tashi Yangtse sono particolarmente belli e selvaggi; il tempo di guida per arrivare fin qui è di circa due ore. Il vecchio Trashigang Dzong, che risale al 1656, è situato su di un colle che si erge al centro della valle, prima del paese, e ospita una scuola monastica; la parte amministrativa è stata trasferita in un nuovo Dzong a Tashi Yangtse e lo stupa di Chorten Kora, costruito nel 1740 da Lama Ngawang Loday in stile nepalese.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

11°

giorno

Trashigang – Thrumshing La -Bumthang

 

 

Sulla stessa strada si rientra passando per Mongar e il Thrumshing La o Urala (3750 m) per tornare a Jakar (2580 m, 289 km, ca. 9-10 ore di viaggio). La valle è certamente un bel luogo per fermarsi per la notte. Tempo permettendo sono possibili piccole escursioni o visite.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

12°

giorno

Bumthang - Pele La - Phobjikha - Gangtey

 

 

Dopo la colazione si rientra per Trongsa per, poco dopo il passo di Phele La, abbandonare la strada principale e dirigersi a sud nelle cosidette Montagne Nere, verso la valle glaciale di Phobjikha, posta a poco meno di 3000 metri. E’ un’area protetta in cui vivono cervi, volpi, leopardi, cinghiali selvatici e orsi himalayani, e con le famose e rarissime gru “collo nero” che migrano qui in ottobre dal Tibet, dalla provincia dell’Amdo cinese e dal Ladakh.   Visita del monastero (non sempre permesso) di Gangtey Goemba (190 km, ca. 4-5 ore di viaggio), costruito nel XVI secolo, in cui risiedono un centinaio di monaci. La sala per la preghiera in stile tibetano è tra le più grandi del Bhutan. Visita al Black Neck Crane Centre, da dove si possono osservare le splendide gru “collo nero” considerate sacre, che per tutto l’inverno condividono la sacra valle con la popolazione.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

13°

giorno

Gantey – Simthoka - Thimpu

 

 

Si rientra seguendo la strada principale per Wangdue Phodrang e per il passo di Dochu La, al quale dedichiamo una doverosa sosta. Qui si trovano anche i 108 Chorten eretti in memoria dei caduti in guerra. Si scende dal passo per giungere a Thimpu (2320 m, ca. 145 km, ca. 3-4   ore di viaggio). Prima di raggiungere la capitale si visiterà il Dzong di Simthoka, il primo Dzong costruito nel 1629 da Shabdrung Ngawang Namgyal, l’abate proveniente da Ralung in Tibet che pose le basi della struttura religiosa e politica del Bhutan contenente 300 bassorilievi in ardesia dipinta raffiguranti santi e filosofi. Nel tardo pomeriggio arrivo a Thimpu e sistemazione in hotel e tempo a libera disposizione per esplorare la bella capitale del paese o fare dello shopping.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

14°

giorno

Thimpu

 

 

Dopo colazione visita del monastero-fortezza di Changangkha Lhakhang, situato su un colle sopra la capitale. Costruito nel 12° secolo dal Lama Phajo Drukgom Zhigpo di Ralung (Tibet), contiene una statua di Chenrezig (Avolokitesawara) che protegge il monastero. L'importanza del monastero deriva proprio dal fatto che il buddismo Bhutanese (Drukpa) proviene dal monastero di Ralung e visiterete il minuscolo “Zoo” di Thimpu, dove vedere il Takin, l’ animale nazionale del Bhutan. Visita al Memorial National Chorten ideato dal Re Jigme Dorji Wangchuk come monumento alla pace e prosperità nel mondo e in seguito si visita della National Library (Biblioteca Nazionale), l’Istituto Nazionale di Zorig Chumsum (scuola del dipinto), e il piccolo National Textile museum, dove sono esposti fra i migliori dei famosissimi tessuti del Bhutan e del Trashicho Dzong (“Fortezza della Gloriosa Religione”), sede estiva del Jhe Khenpo (l’abate Drukpakagyu superiore del Bhutan) che contiene anche la sala del trono e gli uffici governativi.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

15°

giorno

Thimpu – Paro - Satsam Chorten

 

 

Dopo la colazione trasferimento per Paro (2340 m, ca. 65 km, ca. 1,5 ore di viaggio), dove giunti e sistemati in albergo, si visita il famoso “nido della tigre”, il Satsam Chorten o Taksang (completato nel 1694), uno dei più famosi monasteri del Buthan, spettacolarmente arroccato a 900 metri sopra la vallata di Paro, che si raggiunge a piedi la mattina. Per facilitare la salita (circa 3 ore in tutto), si può noleggiare un cavallo o un mulo, con cui si arriva fino ad un bel rifugio da cui si gode una vista stupenda. Da qui si prosegue a piedi per un’ora e mezza attraverso una magnifica foresta l’ascesa al monastero simbolo del Bhutan. S dice che Guru Padmasambhava sia atterrato qui dopo un volo con la sua tigre dal Bhutan orientale. È stato dichiarato il luogo più sacro, visitato da Shabdrung Ngawang Namgyal nel 1646 e ora da tutti i bhutanesi almeno una volta nella vita. Terminata la visita, rientro in valle e visita del vicino Drukgyel Dzong, oggi in rovina, ma da qui si può vedere il picco del monte Jhomolhari (7314 m). Drukgyel Dzong è uno dei 4 Dra Dzong costruito per la difesa contro gli invasori dal Tibet. Prima di rientrare a Paro, visiterete il Kyichu Lakhang, composto da due templi ed uno dei monasteri più antichi del Bhutan, eretto nell’8° secolo.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

16°

giorno

Paro visite

 

 

La mattina visita del Ta Dzong, un’antica torre dell'orologio, che è ora dimora del Museo Nazionale e Paro Rimpung Dzong, il centro dell'autorità civile e religiosa dell'intera vallata di Paro, stupendo esempio di architettura bhutanese.

Nel pomeriggioesplorazione della valle di Paro, visita del villaggio e del tempio di Drangchok e dell'antico eremo di Dzongdrakha. Entrambi questi luoghi si raggiungono con mezz'ora circa di cammino e sono poco visitati da turisti, una piccola “immersione” nellì’hinterland della valle di Paro.

Pernottamento in hotel.

Pasti : C/P/C

17°

giorno

Partenza da Paro, fine servizi o estensione viaggio

 

 

Camere riservate fino a mezzogiorno. In tempo utile, secondo l'orario di partenza del vostro volo, trasferimento in aeroporto per l'imbarco e fine dei nostri servizi

Pasti : C/-/-

Variazioni su richiesta

Su richiesta il programma illustrato può essere modificato, ci sono mille possibilità nel togliere o aggiungere servizi, chiedi in merito.

 

 

INCLUSO E NON INCLUSO

Dettagliatamente descritto nel programma da richiedere.

 

Incluso di base:

Assistenza telefonica in lingua italiana 24 su 24 durante il viaggio

Guide e staff qualificati per le attività previste

Se previsto, il trasporto del bagalio (in tour trekking, alpinismo p.e.)

Prima colazione in Nepal e pensione completa in Bhutan

Trasferimenti terra con mezzi privati in base al numero di partecipanti

Voli Kathmandu-Paro e Paro-Kathmandu

Pernottamenti indicati nel programma

Entrate per le visite

Permessi neccessari

Svolgimento delle formalità in loco neccessarie

Visto turistico per il Bhutan

 

Non Incluso di base:

Voli internazionali Italia-Kathmandu-Italia

Assicurazione viaggio

Visto turistico per il Nepal, richiesta online o all'arrivo

 

Supplementi prenotabili con noi:

Guida parlante italiano tutto il viaggio per le partenze individuali

Supplemento singola



Vai al calendario delle partenze di gruppo

Viaggi informato con le nostre guide al paese

Personalizza il tuo viaggio, compila il modulo cliccando qui


Puoi prenotare questo viaggio con noi oppure tramite la tua agenzia di viaggio di fiducia che ti può anche aiutare per ottenere i visti (ove neccessari), i voli e l'assicurazione di viaggio da aggiungere (se non conosci agenzia, contattaci).


RICHIEDI L'OFFERTA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

3 Altri viaggi nella stessa categoria