COME ARRIVARE

Come arrivare in Nepal.

Come arrivare in Nepal, qualche consiglio per orientarsi.

 

Il Nepal si trova in mezzo alla Cina e l'India, non avendo porti navali si giunge in Nepal solamente via terra o aerea. Come arrivare vi spieghiamo qui in seguito.

 

FORMALITÁ PER ENTRARE IN NEPAL

Il Nepal è molto ospitale, questo si manifesta nella politica d'immigrazione per i turisti, che possono - eccetto alcune nazionalità dell'Africa e del medio oriente - richiedere il visto d'entrata all'arrivo nel paese sia per via aerea che per via terra.

Il visto

Il visto del Nepal è facilmente ottenibile : si compila il modulo di richiesta visto all'arrivo, corredandolo di una foto tessera. Il visto è valido per le entrate ed uscite multiple e il costo dipende dalla permanenza che si richiede oppure si svolge online la richiesta per un visto d'entrata nel paese.

Vedi la pagina Visti, permessi e dogana di questa guida per le formalità e tariffe attuali.

 

ARRIVARE CON L'AEREO

Il mezzo più usato per raggiungere il Nepal è l'aereo. L'unico aeroporto internazionale del paese è il Thribuvan International Airport di Kathmandu. Non esistono voli diretti dall'Europa, quindi bisogna sempre considerare uno scalo, che solitamente è nella Penisola Arabica (Doha, Abu Dhabi, Muscat, Dubai, Bahrein) o con scalo in Delhi (India). Dall'Italia ci sono collegamenti tutti i giorni con il Nepal.

Dalla Cina si raggiunge il Nepal von voli provenienti da Lhasa, Kunming e Guang Zhou (Canton) con voli della Air China e China Southwestern Airlines.

Dalle Americhe si raggiunge il Nepal con voli con scali via Hongkong, Taiphei, Seoul, Tokyo, Singapore, Bangkok e Delhi.

Tribhuvan International Airport (TIA) | www.tiairport.com

 

ARRIVARE VIA TERRA

Come arrivare in Nepal

Un insegna come questa trovate ad ogno posto di frontiera del Nepal.

 

Per arrivare via terra si può passare il confine dalla Cina (Tibet) e dell'India. I punti d'entrata e d'uscita sono aperti 24 ore. Entrare o uscire attraverso altre località è proibito. Ecco i passagi di frontiera aperti agli stranieri :

 

- Gadda Chauki/Mahendranagar (Kanchanpur, Far Western Nepal con India)

- Mauri (Humla, Far Western Nepal con Tibet/RP Cina)

- Mohana (Dhangadhi, Kailali, Far Western Nepal con India)

- Jamunaha (Nepalgunj, Banke, Mid-western Nepal con India)

- Belahia (Bahirava, Rupandehi, Western Part Nepal con India)

- Kodari (Sindhupalchok, frontiera con Tibet/RP Cina), attualmente chiuso

- Birgunj (Parsa, Nepal centrale con India)

- Kakarvitta (Jhapa, con Darjeeling/Sikkim)

- Rasuwagadi-Kerung (Rasuwa/Langtang,  frontiera con Tibet/RP Cina)

 

Molto popolare per arrivare via terra dall'India è il tragitto Benares-Belahiya per poi raggiungere Lumbini, Pokhara o Kathmandu e naturalmente l'inverso per andare in India dal Nepal e Kakarvitta per andare in Sikkim e Bhutan via terra.

Dalla Cina o meglio dal Tibet si entra in trekking dalla regione Ngari via Purang (Thaklakot) e Hilsa (Mauri) con un trek da 5-6 giorni per giungere a  Simikot, da dove volare per Nepaljung.

Dalla Cina/Tibet il passaggio stradale di Kodari era il punto più frequentato è la frontiera più frequentata, grazie al "Friendship Highway" che collega la capitale Kathmandu con quella del Tibet, Lhasa, attualmente chiusa.

Dal 1 settembre 2017 in alternativa a Kodari, apre la strada a Rasuwagadi-Kerung, che appositamente è stata dichiarata punto di frontiera internazionale. La strada collega la capitale Kathmandu con Rasuwagadhi, via Trisuli su strade percorribili preferibilmente in fuoristrada, mentre sul lato tibetano le infrastrutture sono decisivamnete migliori alla pari con le strade in Cina.

 

Via terra con vettura propria

Per chi volesse avventurarsi, ad entrare in Nepal con la propria vettura, questo è facile: serve solamente il "Carnet di Passage" e il pagamento di una tariffa giornaliera per poter guidare sulle strade del Nepal fino a 6 mesi. Serve la patente internazionale e il traffico è a sinistra.