ELETTRICITÀ, INTERNET E TELEFONIA

Telefonare, internet e poste in Cina

Telefonare e usare internet in Cina è diventato normalissimo nei recenti anni

 

Come in tutto il mondo, l'avvento della telefonia cellulare ha rivoluzionato la società in modo drastico: non si può farne a meno! La rete cinese copre bene il territorio, sia per telefonia che internet, anche nelle regioni più remote. Un pò meno vale per l'accesso internet, che spesso in aree remote rimane poco efficente poichè si basa sulla rete cellulare. Ma anche questo presto sarà solo un ricordo del passato.

 

TELEFONIA

I cellulari in Cina sono diffusissimi. In moltissimi alberghi è possibile chiamare l'Italia, non è così caro, circa 3 euro per un paio di minuti, comunque meno che dal cellulare. Tutti gli operatori italiani hanno accordi per il roaming, quindi è facile usare il proprio cellulare in Cina senza cambiare nulla se abbinati al roaming internazionale. Attenzione però alle tariffe, che possono essere elevate, preferite gli SMS. È addirittura molto conveniente comprare una scheda SIM cinese (shouji ka) sulla quale farsi chiamare senza costi per voi,  per mandare SMS all’estero pagando la metà delle tariffe di roaming. Sono anche molto utili per tenersi in contatto all’interno del paese per via della tariffa unica molto vantaggiosa.

 

INTERNET

Internet sta avendo una grande popolarità si trovano tanti Internet Cafè, da dove ricevere e mandare email, chattare o girovagare in internet. Solamente in aree remote rimane poco efficente internet poichè si basa sulla rete cellulare. Alchuni siti e servizi sensitivi sono bloccati in Cina.

 

POSTA

Al turista può risultare alquanto difficile, perché gli impiegati postali quasi mai parlano l'inglese, non solo nelle piccole città ma anche nelle grandi metropoli. E' di conseguenza più comodo utilizzare il servizio postale, fax e telegrammi offerto dai principali grandi alberghi o di chiedere aiuto alla guida di viaggio per spedire una lettera, cartolina postale o mandare dei pacchi.

 

ELETTRICITÀ

Il voltaggio è di 220 V con una frequenza di 50 Hz, e sono utilizzate le seguenti tipologie di prese: A, I e G. Molto spesso si riesce ad utilizzare le spine italiane a due spinotti, ma è meglio portarsi un adattatore universale.  E' da tenere presente che gli adattatori non modificano in alcun modo la tensione o la frequenza della presa ma si limitano ad adattare fisicamente l'ingresso alle spine italiane.

La Cina è un Paese talmente grande che anche le prese elettiche variano da provincia a provincia.