Visto e i costi base per il Bhutan

I sportelli della immigrazione al aeroporto di Paro, Bhutan

I sportelli dell'immigrazione nel aeroporto di Paro sono già un invito a visitare il Bhutan!

 

Chiuso per centinaia di anni, il regno del Bhutan ha aperto le frontiere al turismo solamente dal 1974. Da sempre considerato un paese elusivo, sono anche oggi ancora sempre pochi i turisti che viaggiano in Bhutan. Viaggiare in Bhutan è solo possibile con un tour organizzato. Qui le informazioni base per comprendere meglio come fare e cosa da sapere.

 

Il visto per visitare il regno del Bhutan

 

Un visto d'entrata per turismo non si può ottenere presso le poche rappresentanze diplomatiche del Bhutan nel mondo, ma solamente attraverso un agenzia viaggi o tour operator che organiza il viaggio.

Non è possibile entrare e viaggiare autonomamente nel paese, eccetto nel caso in cui si venga invitati direttamente dal governo o personalità importanti, che richiedono a vostro nome, presso il Ministero competente un visto "invito speciale". 

Escluso dall'obbligo del visto e del pachetto viaggio sono solo visitatori provenienti dall'India, Bangladesh e le Maldive, tutti gli altri visitatori in Bhutan hanno bisogno di un visto e tour organizzato.

I visti vengono rilasciati attraverso l'organizzazione che gestisce il viaggio per voi, come noi della Navyo Nepal Discover Asia.

Per ottenere il visto ci si accorda un itinerario del viaggio, inoltre dovete fornire la copia della doppia pagina del passaporto (quella contenente i dati e la foto) e una fototessera digitale.

La procedura dell'ottenimeno viene fatto tramite l'organizzazione del viaggio presso le autorità competenti a Thimpu (TCB), assieme al pagamento dell'intero tour in  Bhutan.

Il visto verrà elaborato dal Consiglio del Turismo del Bhutan (TCB) una volta che il pagamento completo del viaggio è stato trasferito sul conto bancario dell'TCB, che in seguito autorizza il Ministero degli Affari Esteri a rilasciare il vostro visto, meglio la lettera d'invito che vi sarà inviato via email solitamente una settimana prima dell'arrivo in Bhutan previsto. Questa lettera  vi sarà richiesto di mostrare (e la compilazione del modulo d'ingresso) al momento dell'imbarco (se volerete) e poi all'arrivo in Paro o alla frontiera.

Il visto è valido per tutto il soggiorno previsto, ma non è possibile estenderlo, eccetto per emergenze mediche o l'impossibilità di lasciare il paese come per esempio se il volo di partenza fosse cancellato.

 

La famosa tariffa "giornaliera"

 

La politica del Bhutan implica il regolamento del turismo per "proteggere la cultura" del paese, e quindi il governo ha deciso di regolare nei minimi dettagli ogni questione in relazione ai stranieri in viaggio nel paese. Fra esse, l'obbligo di essere sempre accompagnato da una guida e la famosa tariffa di soggiorno!

Di base si divide la tariffa minima giornaliera in quattro stagioni, due di alta stagione e due di bassa stagione.

 

I mesi dell'alta stagione sono marzo, aprile, maggio e poi settembre, ottobre e novembre.

La tariffa per l'alta stagione è 250 US Dollar a partire con tre partecipanti.

 

I mesi della bassa stagione sono dicembre, gennaio, febbraio e giugno, luglio e agosto.

La tariffa per la bassa stagione è 200 US Dollar a partire con tre partecipanti.

 

Supplementi alla tariffa base

 

Se si è solo (1 persona) si aggiunge alla tariffa base 40 US Dollar per notte.

Se siete in due persone dovete aggiungere 30 US Dollar per notte a persona.

 

A questo si aggiunge a persona il visto con 40 US Dollar e la tassa d'imbarco di 15 US Dollari.

 

Il viaggio deve essere pagato prima dell'arrivo in Bhutan e le tariffe sopra indicate si applicano in base dei pernottamenti, quindi non si contano i giorni, ma le notti.

 

Che è incluso nella tariffa base?

 

Per un viaggio di turismo, il seguente deve essere incluso nel pachetto viaggio.

 

  • - Hotel 3 stelle (classificazione ufficiale, considera un 2-3 stelle) dove esistenti

  • - Tutti i pasti, eccetto per il giorno di partenza, dove è previsto la sola colazione

  • - Tutti i trasporti interni via terra

  • - Tutte le tasse interne e oneri, incluso entrate ai musei, templi, monasteri

  • - Tutte le spese base di trekking

  • - La tassa per il turismo sostenibile (Royalty fee) di 65 US Dollar*.

* Destinato all'istruzione gratuita, assistenza sanitaria gratuita e la costruzione di infrastrutture.

 

Tutti gli alberghi usati nel pachetto minimo devono avere almeno 3 stelle (attenzione, le stelle sono definite dal governo del Bhutan, quindi inferiori di quelli internazionali) e nelle regioni meno sviluppate possono essere anche inferiori o Guest House.

 

È possibile anche richiedere di poter dormire in case locali (ove esiste questa possibilità), ma non si riceve per questo nessuna riduzione sulla tariffa minima giornaliera.

 

ATTENZIONE: quanto sopra indicato sono tariffe minime, ogni operatore può chiedere anche di più, dipendente dai servizi che include, dagli alberghi, dalle spese organizzative e cosi via, ma non può chiedere meno di quanto stabilito sopra.

Sopratutto per i trekking si chiede oggi di più, poichè i costi nel fratempo da quando furono stabilite, non coprono più i costi e quindi facilmente pagate anche 400 US Dollari a pernottamento.

 

Per vedere i viaggi che proponiamo qui sul sito per il Bhutan, clicca qui.